Un grande complesso edilizio, quasi un ‘quartiere’ cittadino, sorto di fronte alla cattedrale sullo scorcio del XII secolo e cresciuto fino allo sviluppo pressoché completo a metà Quattrocento, il Santa Maria della Scala nasce come ospedale medievale e assolve nei secoli le sue molteplici funzioni, legate all’accoglienza: ne sono oggetto viaggiatori e pellegrini, malati e bisognosi, bambini abbandonati alla famiglia ospedaliera.
Esautorate le funzioni sanitarie della città contemporanea sul finire del secolo scorso, è divenuto oggetto di un grandioso progetto di recupero, non ancora ultimato, che ha permesso di mantenere l’antica vocazione all’accoglienza del Santa Maria della Scala, oggi complesso museale in cui è possibile ripercorrere una storia architettonica, artistica, sociale, politica ed economica millenaria.
Le potenzialità e la complessità dell’ospedale hanno infatti fin dagli anni Ottanta del secolo scorso dato vita ad un intenso dibattito attorno alle possibilità di recupero e riuso dell’imponente struttura ospedaliera e hanno visto lo svolgimento di interessanti laboratori di ricerca al suo interno fino al concorso internazionale di idee voluto dall’amministrazione comunale nel 1992, che ha assegnato il progetto di recupero allo studio Canali di Parma.
La storia e la vocazione della struttura spingono oggi la Direzione Musei verso il recupero delle aree ancora dismesse del Santa Maria, nella prospettiva di un’evoluzione del Complesso da spazio museale a Centro di produzione culturale e creativa, in dialogo e relazione con l’attività museale, ma aperta ad altre forme espressive, artistiche e culturali.

Gala Party

Descrizione: si terrà nelle sale del Santa Maria della Scala il GALA Party dell’edizione 2019 del Siena International Photo Awards.

Un grande complesso edilizio, quasi un ‘quartiere’ cittadino, sorto di fronte alla cattedrale sullo scorcio del XII secolo e cresciuto fino allo sviluppo pressoché completo a metà Quattrocento, il Santa Maria della Scala nasce come ospedale medievale e assolve nei secoli le sue molteplici funzioni, legate all’accoglienza: ne sono oggetto viaggiatori e pellegrini, malati e bisognosi, bambini abbandonati alla famiglia ospedaliera.
Esautorate le funzioni sanitarie della città contemporanea sul finire del secolo scorso, è divenuto oggetto di un grandioso progetto di recupero, non ancora ultimato, che ha permesso di mantenere l’antica vocazione all’accoglienza del Santa Maria della Scala, oggi complesso museale in cui è possibile ripercorrere una storia architettonica, artistica, sociale, politica ed economica millenaria.

Il Santa Maria della Scala per una sera rappresenterà la cornice perfetta che ospiterà la Cena di Gala del Siena Awards Festival, celebrando l’arte della fotografia in un’atmosfera di charme indimenticabile.
La cena proporrà i principali piatti locali e permetterà di assaggiare i prodotti tipici e le ricette della tradizione che fanno grande la storia e l’attualità culinaria della toscana.

Non mancare!

Sede:

Informazioni

Sede: Piazza Duomo, 1
Orario: 20.30
Data: sabato 26 ottobre 2019

Prenotazione: obbligatoria | fino ad esaurimento posti

La quota comprende:
• party con piatti locali;
• bevande (acqua e vino).

La quota esclude: tutto ciò che non è espressamente richiamato nella voce “La quota comprende”