Descrizione: Siena Awards è onorata di presentare una mostra personale sul lavoro di Brent Stirton, rinomato fotografo di Getty Images, nato a Cape Town e residente a New York. Brent, specializzato nella fotografia documentaristica, è noto per gli approcci alternativi del suo fotogiornalismo che molto spesso affronta campagne globali sulla sostenibilità.

La mostra presenta una dozzina di progetti incentrati sulla protezione e la conservazione degli animali in varie parti del mondo.

La fotografia di Brent è ben più che una sequenza di semplici immagini. La sua attività si prefigge di cambiare il mondo in meglio: lavorando con Green Ethiopia per intraprendere un’azione diretta e sostenibile al fine di migliorare l’alimentazione e gli standard di vita delle comunità rurali attraverso il rimboschimento; o seguendo i ranger di un’unità anti-bracconaggio mentre, assieme ai locali, rimuovono i corpi di quattro gorilla uccisi in circostanze misteriose nel Parco Nazionale di Virunga; oppure documentando le questioni legate al corno dei rinoceronti, al centro di una sanguinosa battaglia di bracconaggio; o ancora fotografando il lavoro degli istruttori incaricati dall’Unione Europea di insegnare ai ranger come nascondersi e sopravvivere nella loro lotta contro gruppi paramilitari e bracconieri in Congo.

La mostra mette in luce il profondo interesse di Stirton nell’intero processo di sviluppo degli eventi e nella loro intrinseca interconnessione, evidenziando come la sua fotografia rappresenti un rapporto investigativo che affronta un argomento nella sua globalità. Quello che offre Stirton è quindi una visione globale del reportage che, dato un problema, ne indaga cause ed effetti.

Brent sostiene che ciò che lo interessa maggiormente è il contenuto delle immagini e che l’estetica rappresenta per lui solo uno strumento per trasmettere meglio il proprio messaggio e per avvicinare lo spettatore alle emozioni che lui stesso ha provato realizzando le immagini: “Quando le persone guardano le mie foto, io spero davvero che in quel momento riescano a provare ciò che ho provato io stesso”.

Sede:

Informazioni

Sede: Centro Culturale “La Tinaia” | Via dei Macelli, 1 – Sovicille (SI)

Periodo: 24 ottobre – 29 novembre
Orario:
Ven: 15:00-19:00
Sab-Dom: 10:00-19:00
Giorni festivi: 10:00-19:00

INGRESSO VALIDO PER LA VISITA DI TUTTE LE MOSTRE

Intero: € 12,00

Ridotto: € 8 (over 65, persone con disabilità (Legge 104), insegnanti)

Studenti: € 5 (di età non superiore ai 25 anni compiuti, in possesso di documento comprovante l’iscrizione per l’anno in corso)

Gruppi minimo 20 persone: € 10,00

Gratuito: guide turistiche munite di tesserino di abilitazione, giornalisti accreditati, accompagnatori per disabili muniti di regolare documentazione, ragazzi under 10 accompagnati dai genitori e accompagnatori gruppi.

Biografia fotografo:  Brent Stirton è un fotografo sudafricano, corrispondente senior di Getty Images e membro della National Geographic Society. È specializzato in fotogiornalismo documentario e investigativo. Dal 2007 ha concentrato la maggior parte della sua attenzione sui rapporti dell’uomo con l’ambiente. I suoi reportage sono regolarmente pubblicati su National Geographic Magazine, GEO, Le Figaro, Stern e altre pubblicazioni internazionali. Nel 2015 Brent è stato votato Photographer’s Photographer del National Geographic. Ha vinto un premio National Magazine, 13 premi del World Press Photo, 16 premi di Pictures of the Year International, 3 volte il Natural History Museum’s Wildlife Photojournalist dell’anno e il Wildlife Photographer of the Year. Ha ricevuto un premio Peabody per il suo lavoro con Human Rights Watch. L’impegno e il lavoro di Brent sono sempre legati a questioni di sostenibilità, salute e ambiente. Il reportage sui Pangolini, per il quale è stato premiato quest’anno, è stato ripreso in 9 paesi in Africa e in Asia, ha coinvolto una serie di indagini sotto copertura ed è un esempio perfetto del tipo di indagine su cui Brent ama lavorare.