Descrizione: C’è un dramma che si consuma in silenzio e che giorno dopo giorno colpisce la vita di innumerevoli specie di animali sulla Terra. Questa è la storia di “The Other Refugees”, scimpanzé che hanno subito abusi nei circhi, sono stati sfruttati in campagne pubblicitarie e imprigionati in condizioni disumane. Nonostante siano i nostri parenti animali più stretti con cui condividiamo il 99% del nostro DNA, sono gli altri diseredati della terra, nemmeno presi in considerazione in un mondo antropocentrico dove non hanno diritti.

In passato, popolavano a milioni il continente africano ma oggi ne sono rimasti solo meno di 200.000 in natura e sono una specie in pericolo di estinzione. Eppure ogni anno migliaia di scimpanzé vengono cacciati o uccisi e molti sono destinati al commercio illegale. Un bracconiere riceve circa 15 euro ad esemplare mentre il cliente finale può pagarne più di 70mila e solo 1 su 10 sopravviverà al viaggio in piccole scatole. Da cuccioli sono adorabili, ma crescendo acquisiscono una forza enorme e possono essere molto pericolosi e pertanto, quando raggiungono l’età adulta, molti sono imprigionati in condizioni disumane o abbandonati al proprio destino.

È a questo punto che associazioni come il Centro RAINFER in Spagna entrano in azione per salvare e dare una seconda possibilità a questi animali che sono stati vittime di situazioni fisiche e psicologiche devastanti e non possono più essere restituiti al loro ambiente naturale, perché non vi sopravviverebbero.

Questa serie di ritratti è stata realizzata a RAINFER, rispettando il benessere degli scimpanzé. Ognuno di loro ha una storia, ma nonostante non abbiano voce per raccontarla, nei loro occhi si possono leggere le ingiustizie che hanno subito.

Informazioni

Sede: Area Verde Camollia 85
Via del Romitorio, 4

Periodo: 24 ottobre – 29 novembre
Orario:
Ven: 15:00-19:00
Sab-Dom: 10:00-19:00
Giorni festivi: 10:00-19:00

Ingresso Gratuito

Biografia fotografo:  

Pedro Jarque Krebs è un fotografo pluripremiato nato a Lima, in Perù. Si è laureato in Filosofia delle Scienze presso l’Università Sorbona di Parigi. Nel 1984 vince il primo premio del Comune di Lima per la fotografia in bianco e nero. Da quel momento, Jarque Krebs ha ricevuto più di 160 premi e riconoscimenti a livello internazionale. Tra questi ci sono il Siena Creative Awards, Vincitore di categoria nel 2020, 2 Highly Commended e 5 Commended Awards, il Siena International Photo Awards, Remarkable Award nel 2018. Tre volte vincitore ai Sony World Photography Awards (2016, 2018, 2019), Bird Photographer of the Year 2018 vincitore assoluto (UK), Oasis Photo Contest (Italia) 2017, Top 10 Photographers of the World al premio Sente Antu in Cina nel 2017. Nominato “Photographer of the Month” da National Geographic France nell’ottobre 2016. Recentemente la prestigiosa casa editrice tedesca teNeues ha pubblicato un libro sul suo progetto “Fragile”, che ha vinto il 1 ° premio ai Premi IPA.

APP sviluppata da inquadrART